IL PROGETTO

Johnny incarna il consumatore medio dei nostri giorni che quotidianamente utilizza servizi, tradizionali o meno, tentando di districarsi tra difficoltà, inefficienze e burocrazia. Ma questo fantomatico moderno “signor Rossi” è al tempo stesso co-produttore di alcuni dei servizi che usa o che decide di condividere con altri. Acquista e vende online, utilizza le app correntemente, ma ignora le basi per la tutela dei suoi diritti. Johnny siamo noi: consumatori del terzo millennio, mediamente informati, che definiamo in prima persona nuove forme e nuovi modi di fruizione dei servizi, ma che siamo ancora molto vulnerabili, perché poco consapevoli delle tutele cui abbiamo diritto.

Per rendere adeguata la conoscenza di questi diritti, il progetto Johnny, finanziato dal Ministero dello Sviluppo economico, mette in campo diverse attività di informazione e assistenza.

Per consulenze e informazioni è attivo il numero verde 800 744053. Su questa landing page è anche disponibile una form dove inviare la propria richiesta di assistenza. Troverai inoltre l’App Joinjohnny, attraverso la quale potrai inoltrare segnalazioni e reclami sui trasporti (in ambito urbano, regionale e nazionale) e ricevere informazioni sui tuoi diritti e su cosa fare per farli rispettare.

In queste pagine web sono pubblicate e scaricabili guide informative, infografiche, approfondimenti e link utili sulle tematiche oggetto dell’iniziativa.

Saranno organizzate, a partire da settembre 2016, 12 giornate di formazione e informazione rivolte alla cittadinanza nelle piazze di 12 città italiane. Inoltre, 13 sportelli regionali itineranti offriranno “on the road” ai consumatori consulenza, materiali informativi e simpatici gadget.

È capitato anche a te?
Segui le disavventure dei due protagonisti di questo breve video e scopri come i servizi di assistenza gratuiti attivati nell’ambito del progetto Johnny possono semplificarti la vita.

SONO PREVISTE ATTIVITA’ FORMATIVE SPECIFICHE:

  • per i ragazzi di scuola media superiore attraverso un ciclo di laboratori sulle tematiche del consumerismo i ragazzi aumenteranno la consapevolezza dei propri diritti e doveri di giovani consumatori. Al termine del percorso saranno in grado di produrre degli output che presenteranno ai compagni di scuola, genitori e rappresentanti esterni in occasione di un evento finale.
  • per gli studenti universitari e neolaureati attraverso un’informazione dettagliata sui diritti dei viaggiatori così come sui nuovi modelli di consumo e sulla nuova economia di condivisione. È stato, inoltre, predisposto un questionario specifico per giovani dai 20 ai 30 anni: compilalo QUI.
  • per gli anziani, grazie ad audio lezioni che potranno essere utilizzate nei centri di aggregazione sui temi dei servizi pubblici locali e sui nuovi modelli di consumo.

I ragazzi delle scuole medie superiori di Torino, Roma e Lametia Terme che hanno partecipato alle attività hanno prodotto i contenuti di simpatici segnalibri e di un vero e proprio “Manifesto del giovane consumatore”.

IL MANIFESTO DEL GIOVANE CONSUMATORE

I SEGNALIBRI

Web Agency Milano

user experience design